Installare Chrome OS su VMware: come provare il nuovo sistema operativo di Google

Pubblicato da Davide, Aggiornato mercoledì 6 luglio 2011 3 Commenti »

Questo articolo e' stato scritto piu' di 6 mesi fa.. In teoria non cambia nulla, sed panta rei: se trovi link o informazioni datate segnalalo pure. :)

Sono arrivati in vendita i notebook con Chromium OS preinstallato, anche in Italia. Per la cronaca: trattasi del sistema operativo di Google, concepito per vivere completamente on-line. La notizia non è pù fresca fresca, e ti viene voglia di provare questo sistema operativo di cui tutti parlano.

Come fare? E’ un attimo. Abbiamo due possibilità, metterlo su un supporto esterno USB oppure utilizzare VMware Player e avere a disposizione una macchina virtuale sul proprio computer. Ho scelto la seconda strada e metto per iscritto due appunti per chi volesse cimentarsi.

  1. Se già non è installato, scaricare e installare VMware Player, il tool di virtualizzazione gratuito di VMware. Per un’utenza domestica è più che sufficiente.
  2. Scaricare la Vanilla Nightly Build di Chromium OS. Vanilla che? Si tratta di una versione del sistema operativo di Google che ogni notte viene compilata fresca fresca dalla fabbrica e messa a disposizione per il download, così tutti coloro che non possono permettersi il notebook  riescono comunque a godersela. Ovviamente bisognerà scaricare la versione per VMware.
  3. Una volta scaricato lo zip, scompattarlo, ad esempio nella cartella C:\ChromeOS\
  4. Rinominare il file ChromeOS-Vanilla-xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx-VMWare.vmdk in ChromeOS-Vanilla-VMWare.vmdk
  5. Aprire VMware player e cliccare su Open a Virtual Machine
  6. Selezionare la macchina virtuale dalla cartella C:\ChromeOS\ ed il gioco è fatto.

Al primo avvio il sistema chiede di fare il logon con le proprie credenziali Google, ovviamente è necessario un account. La prima impressione è che si tratti di un sistema ancora un po’ acerbo, ma prima di sbilanciarmi serve un minimo di esplorazione in più.

3 Commenti »

Puoi lasciare un tuo commento, oppure fare un trackback dal tuo sito.

Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia il tuo commento

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi