18 lug

Ajax con jquery: la chiamata perfetta. Locale e cross domain, SEO friendly.

Nessun Commento »

Pubblicato da Davide

I primi esempi di codice per fare una chiamata ajax erano brutti. Punto. C’era l’inevitabile if per gestire i diversi browser e qualche oggetto in più da maneggiare. Ora, grazie a jquery e a browser più umani, si riesce a gestire una chiamata ajax molto più agevolmente. Restano però alcuni aspetti critici: tra cui le chiamate cross domain e gli url SEO friendly.

Esiste quindi la chiamata perfetta? Si, ma come tutte le cose perfette, è sicuramente perfettibile.

Nell’esempio che segue c’è una pagina con due pulsanti: il primo esegue una chiamata ajax per caricare una pagina locale, il secondo esegue una chiamata cross-domain (nello specifico a Facebook) attraverso JSONP.

Sono arrivato all’esempio finale partendo da questi tre utilissimi spunti:

Ed ecco il risultato finale in funzione.

Continua a leggere..

18 lug

Consumare un web service SAP con C#: guida pratica.

Nessun Commento »

Pubblicato da Davide

Facciamola semplice, ad imperitura memoria per chiunque capiterà su queste pagine: ecco come consumare un web service SAP (ECC 6) con una applicazione web scritta in C#.

Supponiamo di aver realizzato un function module in SAP semplicissimo: due parametri in ingresso (un numero e una stringa) e due parametri in uscita (lo stesso numero al quadrato e la stessa stringa).
Di seguito il codice ABAP di tale funzione:

FUNCTION Z_TEST000.
*"----------------------------------------------------------------------
*"*"Interfaccia locale:
*" IMPORTING
*" VALUE(NUM) LIKE BAPISDHD1-DUN_COUNT DEFAULT 4
*" VALUE(TEXTTEST) LIKE MARA-MATNR
*" EXPORTING
*" VALUE(RETURNNUM) LIKE BAPISDHD1-DUN_COUNT
*" VALUE(RETURNCHAR) LIKE MARA-MATNR
*"----------------------------------------------------------------------
returnnum = num * num.
returnchar = texttest.
ENDFUNCTION.

Continua a leggere..

17 gen

Mappe “fighe”: con snazzy maps si possono personalizzare le mappe di Google.

1 Commento »

Pubblicato da Davide

snazzy

Le mappe di Google sono un must per qualsiasi pagina contatti, ma possono diventare anche un accattivante elemento di design di una pagina web, se non addirittura l’elemento fondamentale di un sito. Ogni tanto è bello poterle personalizzare, coi propri colori e il proprio design. Con la versione 3 delle API di Google Maps, è possibile cambiare lo stile alle mappe e personalizzarle.. ma bisogna perderci tempo, per i pigri coloro che credono nella condivisione ecco Snazzy Maps, una raccolta di mappe pronte all’uso modificate nei colori e negli elementi visualizzati, ad esempio togliendo il nome delle città o delle strade, cambiando il colore all’acqua e quant’altro..

Questo è il mio personale elenco di stili da tenere in considerazione:

  • Subtle Grayscale: va bene sempre, una mappa sulla scala dei grigi, non c’è luogo in cui non si possa mettere.
  • Blue Water: sempre scala di grigi, ma il blu dell’acqua accende tutto.
  • Lunar landscapedark style, una mappa nera nera per chi non può rinunciare alla notte.
  • Paper: da architetto, punto.
  • Unimposed topography: senza nulla, nemmeno le strade.

Buone mappe a tutti.

13 gen

Javascript per “pagina in caricamento”: loading con eleganza.

Nessun Commento »

Pubblicato da Davide

Sempre più spesso si realizzano siti e applicazioni web che richiedono tempi di caricamento un po’ più lunghi del normale, per evitare possibili errori nel codice javascript e rendere l’esperienza utente il più fluida possibile, è buona cosa e giusta mostrare qualcosa durante il caricamento della pagina per poi mostrare il contenuto in toto solo una volta che questo si è generato.

La demo? Eccola! Provare è sempre più rapido che leggere.. ;) Attenzione che la cosa funziona bene la prima volta, poi la pagina viene messa nella cache e l’immagine di caricamento sparirà in fretta. Per chi vuole scaricare l’esempio completo e guardarlo in santa pace, basta fare il download.

DEMO DOWNLOAD

Per fare ciò, la prima cosa necessaria è l’immagine di caricamento, una gif animata è l’ideale. Si possono generare con le proprie preferenze  tramite tools on line come ad esempio Preloaders Animizer, col primo si ha a disposizione una nutrita serie di immagini eleganti e predefinite, col secondo si possono creare gif animate a partire da proprie immagini.

Continua a leggere..

20 nov

SAP ECC 6: pubblicare una function come web service, senza fronzoli.

1 Commento »

Pubblicato da Davide

In giro ci sono troppi un sacco di articoli che spiegano come pubblicare una function come web service, da consumare poi con applicazioni esterne. Questi vogliono essere appunti operativi, che diventano di fatto un how-to da tenere a riferimento per capire come fare.

Il prerequisito di base è che la function abbia alcune proprietà basilari: “Modulo accessibile in remoto”, vedi figura dalla transazione SE37.

cattura1

 

Continua a leggere..