20 apr

Cubevent: gli eventi nascono dal basso, col crowdfunding e le richieste bottom-up.

1 Commento »

Pubblicato da Davide

cubevent

Il crowdfunding è sempre più sdoganato, anche in Italia. Si tratta di una forma di finanziamento che permette di raccogliere soldi dalla “folla”, dal proprio pubblico. Cubevent è una fresca startup innovativa, tutta italiana, che ha declinato le dinamiche del crowdfunding per il mercato degli eventi, studiandone i meccanismi e creando una piattaforma web che permette a chi deve organizzare un evento di poterlo fare abbattendo i rischi, ma soprattutto attraverso strumenti appositamente pensati per chi lavora nel settore.

La leggenda vuole che una sera d’inverno, dopo aver visto uno splendido concerto di Capodanno sulla banchina del porto di Alghero, sia arrivata l’illuminazione: gli eventi appartengono a chi vi partecipa, non a chi li organizza.

Tornando tra le nebbie emiliane, Davide e Alberto, davanti a salame e lambrusco doc hanno concepito la piattaforma web rivoluzionaria, che permette al pubblico di richiedere gli artisti preferiti nella propria città e agli organizzatori di sondare il mercato e dare vita al proprio evento raccogliendo soldi in anticipo, per abbattere i rischi economici.

Leggende a parte, la realtà è un po’ diversa: dopo essere stata selezionata nel concorso “Intraprendere a Modena 2015″, l’idea si è trasformata in un business plan e concretizzata attraverso la partnership con Evensi, altra realtà modenese. Evensi è un motore di ricerca che cataloga milioni di eventi, worldwide, tradotto in sette lingue e con migliaia di utenti attivi. L’integrazione tra le due piattaforma è parte fondamentale dell’offerta di Cubevent.

Continua a leggere..

13 feb

Creare un web service con Google App Script. E magari leggere uno spreadsheet..

Nessun Commento »

Pubblicato da Davide

Sono lontani i tempi per cui se dovevi pubblicare un web service di test eri costretto tribolare in qualche ambiente di sviluppo, per poi caricare il tutto via ftp su un web server e testare il tuo servizio. Da qualche tempo ormai possiamo fare tutto da browser.

Con Google Apps Script il concetto è semplice, bisogna accedere a Drive e creare un nuovo documento. Andare su Altro e poi Collega altre applicazioni.

Filtrando tra quelle di Google, dobbiamo aggiungere Google Apps Script.

Continua a leggere..

9 set

Alternative a PayPal in Italia: ecco un elenco completo dei metodi di pagamento per e-commerce e piattaforme web.

2 Commenti »

Pubblicato da Davide

PayPal è solido, sicuro, globale.. caro, ma nemmeno troppo. Spesso c’è l’esigenza di guardarsi attorno, per capire se esistono concorrenti e alternative, purtroppo però per il mercato italiano la situazione non è delle più rosee. Le alternative infatti esistono, ma generalmente sono attive solo nei mercati esteri (USA in primis) mentre in Italia operano in pochi. E’ bene comunque fare un elenco dei players, così da poterli monitore oggi e in futuro. Non vengono riportate qui le commissioni dei diversi servizi poichè nel tempo potrebbero variare, anche se in genere sono inferiori a quelle di PayPal. Attenzione però a valutare i pacchetti nella loro totalità, spesso infatti si nascondono costi dietro a canoni fissi, attivazioni, tariffe fisse in caso di rimborsi (refund delle transazioni).

Continua a leggere..

18 lug

Ajax con jquery: la chiamata perfetta. Locale e cross domain, SEO friendly.

2 Commenti »

Pubblicato da Davide

I primi esempi di codice per fare una chiamata ajax erano brutti. Punto. C’era l’inevitabile if per gestire i diversi browser e qualche oggetto in più da maneggiare. Ora, grazie a jquery e a browser più umani, si riesce a gestire una chiamata ajax molto più agevolmente. Restano però alcuni aspetti critici: tra cui le chiamate cross domain e gli url SEO friendly.

Esiste quindi la chiamata perfetta? Si, ma come tutte le cose perfette, è sicuramente perfettibile.

Nell’esempio che segue c’è una pagina con due pulsanti: il primo esegue una chiamata ajax per caricare una pagina locale, il secondo esegue una chiamata cross-domain (nello specifico a Facebook) attraverso JSONP.

Sono arrivato all’esempio finale partendo da questi tre utilissimi spunti:

Ed ecco il risultato finale in funzione.

Continua a leggere..

18 lug

Consumare un web service SAP con C#: guida pratica.

Nessun Commento »

Pubblicato da Davide

Facciamola semplice, ad imperitura memoria per chiunque capiterà su queste pagine: ecco come consumare un web service SAP (ECC 6) con una applicazione web scritta in C#.

Supponiamo di aver realizzato un function module in SAP semplicissimo: due parametri in ingresso (un numero e una stringa) e due parametri in uscita (lo stesso numero al quadrato e la stessa stringa).
Di seguito il codice ABAP di tale funzione:

FUNCTION Z_TEST000.
*"----------------------------------------------------------------------
*"*"Interfaccia locale:
*" IMPORTING
*" VALUE(NUM) LIKE BAPISDHD1-DUN_COUNT DEFAULT 4
*" VALUE(TEXTTEST) LIKE MARA-MATNR
*" EXPORTING
*" VALUE(RETURNNUM) LIKE BAPISDHD1-DUN_COUNT
*" VALUE(RETURNCHAR) LIKE MARA-MATNR
*"----------------------------------------------------------------------
returnnum = num * num.
returnchar = texttest.
ENDFUNCTION.

Continua a leggere..

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi