Scelta della banca: quanto conta una demo dell’home-banking?

Pubblicato da Davide, domenica 2 novembre 2008 7 Commenti »

Questo articolo e' stato scritto piu' di 6 mesi fa.. In teoria non cambia nulla, sed panta rei: se trovi link o informazioni datate segnalalo pure. :)

[foto Flickr]

In questi giorni sto passando al setaccio diverse offerte per aprire un conto corrente. Le banche italiane fanno a gara per accaparrarsi i giovani: se hai meno di trent’anni ed entri in una qualsiasi filiale, parti avvantaggiato.. Al di là della discutibile preparazione di chi ti vuole vendere un conto corrente, la metà delle persone con cui ho parlato non conosceva con esattezza i costi delle cose che proponevano; ho notato che bene o male tutti offrono l’accesso via web ai servizi bancari.

Poichè gli orari delle filiali sono tutto fuorchè comodi per chi lavora, l’home banking più che un servizio è una necessità. Fa risparmiare tempo sia al cliente che all’istituto di credito, ma prima di affidarmi a tizio o a caio mi piacerebbe capire com’è questo servizio. Ecco allora che la presenza di una demo della piattaforma di home banking risulta fondamentale per la scelta.

Non tutti gli istituti di credito hanno una demo su cui navigare e fare qualche prova, non tutte le demo sono convincenti. E’ il caso di MPS, la demo sa molto di anni ’90 e non ispira poi troppa fiducia, Unicredit invece ha addirittura la voce che ti guida e ti indica cosa fare.. Altri istituti, come BPER, sono semplici e funzionali.

Inutile dire che la questione sicurezza sia la più importante, sono i piccoli dettagli a fare la differenza. Unicredit punta tutto sulla famosa chiavetta che cambia password ogni 30 secondi: l’inventore della tecnologia è RSA, tra i leader del settore sicurezza informatica. Ciò che mi ha colpito di BPER sono accorgimenti come la tastiera virtuale per digitare la password di accesso con il mouse, per aggirare gli sniffer, o il fatto che al sito di home banking si acceda solo dall’home page principale della banca, per limitare il phishing.

Insomma: quanto è contata la qualità della piattaforma di home banking nella scelta della vostra banca?

7 Commenti »

Puoi lasciare un tuo commento, oppure fare un trackback dal tuo sito.

Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia il tuo commento

 

http://livregratis.fr/ - http://club-ebook.fr/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi